Situazione Piazza Affari: cosa comprare e cosa vendere… “mira el dito”
giugno 16, 2018
Quando si dice un tempismo perfetto…
settembre 27, 2018
Mostra tutto

Mercati estivi: il punto della situazione

Con l’estate ed il caldo a molti trader (me compreso) passa la voglia di stare dietro un monitor ed aumenta la voglia di andare al mare e godersi le vacanze, soprattutto quando si archivia un anno positivo e ricco di soddisfazioni. I mercati estivi, per giunta, diventano più sottili e si prestano facilmente ad essere manipolati: vedi ad esempio lo scivolone di questa settimana appena conclusa a Piazza Affari… e allora chi ce lo fa fare? A volte me lo chiedo anche io! Comunque, ad onor di cronaca, io ho ridotto l’operatività estiva a qualche scalpata veloce “nei momenti di noia” ed ho deciso di riprendere a pieno ritmo a partire da settembre. Tuttavia, non fosse che per mantenermi allenato e pronto a sfruttare comunque le situazioni più favorevoli ho effettuato una breve analisi per i più “incalliti” che non vogliono sentir parlare di mare e vacanze.

Dal punto di vista macro l’America, con SP500, Dow Jones e Nasdaq, sta lavorando assiduamente a ridosso dei massimi storici come se volesse ripartire da un momento all’altro, apparentemente noncurante delle tensioni geopolitiche e dei multipli comunque alti. Detto ciò, pertanto, i mercati USA fino a prova contraria confermano una struttura di fondo rialzista. Tra i titoli più interessanti inseriti nella mia watch list annovero MXIM, BL, AJRD, SOPT (spotify), MRCY, CHRW. Tutti questi titoli sono a mio avviso potenzialmente buoni da comprare fin o a quando il mercato americano continua a dar segni di forza.

Per quanto concerne la situazione italiana invece le cose sembrano più complicate, complice l’incertezza politica e l’andamento del mercato obbligazionario il nostro indice si è portato pericolosamente a ridosso della soglia psicologica dei 21.000 punti, al cedimento dei quali si potrebbero aprire scenari ribassisti più pericolosi, salvo veloci squeeze e cacce agli stop. In ogni caso, almeno fino a quando non vi saranno segnali di forza ed i volumi non torneranno copiosi il consiglio è quello di astenersi dall’operatività. Se proprio siete degli smanettoni e non avete nessuna voglia di andare in vacanza (a vostro rischio e pericolo), operazioni discretamente interessanti sul mercato nostrano potrebbero essere short ERG (alla rottura ribassista di 18,7 e stop relativamente stretto) oppure, anche se le condizioni generali del mercato sconsigliano di aprire posizioni rialziste, un titolo interessante da comprare potrebbe essere GAME (ingresso alla rottura confermata di 9,25 e stop sotto la base di accumulazione che si sta formando in questi giorni).

Questo è quello che vedo al momento sui mercati. La strategia migliore però, in questo periodo, rimane a mio avviso sempre quella di andare in vacanza 😀

Detto ciò vi auguro buon trading e buon ferragosto.

 

Alessandro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *